Links  Contatti  Credits  
Parrocchia di San Martino
Orari SS. Messe
Prefestiva
ore 18.00

Festive
ore 9.30 - 11.00 - 18.00

Feriali
ore 9.00
martedì 9.00 - 20.30
mercoledì ore 9.00 -17.30 a Bruscò

Le SS. Messe del mattino sono precedute dalle Lodi
Le Vespertine dalla recita del S.Rosario
Parrocchia San Martino
Viale Segantini, 14
20050 Veduggio con Colzano (MI)
Tel: 0362 911025
Parrocchia di San Martino
Cerca    
Scuola materna

STORIA DELLA SCUOLA DI INFANZIA (Asilo - Scuola Materna)

 

Dal Liber chronicus della parrocchia veniamo a sapere che "Con decreto 29 aprile 1909, firmato dal provicario mons. Montonati, si concede al parroco di benedire la nuova cappellina delle Suore Adoratrici di Rivolta che prestano la loro opera all'asilo infantile Cereda; la cappellina dovrà pure servire per l'oratorio femminile, che s'inaugura quest'anno ed è affidato alle sopracitate suore".

Quindi, nel 1909 esiste già l'asilo d'infanzia e con esso l'oratorio femminile, nella villa Cereda di Bruscò. Così fino al 1912; poi tutto viene trasferito nella sede attuale.

 

Nel 1923 sono chiamate alla direzione dell'asilo le suore del Cottolengo di Torino, sostituite poi nel 1931 dalle suore del Preziosissimo Sangue di Monza.

Nello stesso anno l'asilo viene dotato di una magnifica vetrata.

 

Il 1944 è impegnato per un nuovo adattamento e restauro della facciata dell'edificio, con una nuova sala di aspetto, e nel costruire il servizio lavanderia, il rustico, la terrazza.

 

Nuovi e moderni servizi, e una nuova aula per la scuola di lavoro femminile sono aggiunti nel 1953.

Nel 1957 si lavora all'oratorio-asilo per la costruzione di un salone e di un spazioso porticato

Cinque anni più tardi, nel 1962, si decide di ampliare l'asilo che, ultimato, viene benedetto dal parroco don Mambretti il 1¡ maggio 1963.

Poco tempo dopo si rinnova il refettorio e si acquista un nuovo arredamento.

Nel 1971 la sistemazione della scuola materna.

Il refettorio era congiunto alle aule con un piccolo portico, per cui i bambini anche d'inverno dovevano uscire all'aperto per recarsi alla refezione. Pertanto si pensa di costruire tra i due ambienti un nuovo salone che li colleghi e che fungerà da nuovo refettorio con appresso la cucina. L'ingresso è ricavato dal locale caldaia e, a sua volta, la centrale termica viene edificata ex novo nel retro.

Il vecchio refettorio della scuola materna diventa così il salone ricreativo dell'oratorio femminile.

Vengono tolte grosse piante poste proprio nel mezzo del già piccolo cortile e sostituite con altre sistemate presso il locale dell'oratorio femminile, in modo da avere lo spazio sufficiente per la ricreazione. Viene ristrutturata quella che era la chiesetta dei bambini.

La parte presso il Viale Segantini è trasformata in una sala per riunioni (non esistendo una sala un po' decorosa), con il vantaggio di essere immediatamente accessibile dalla strada; l'altra parte è ad uso salone e bar per l'oratorio femminile.

Il 28 maggio 1972 si inaugura il rinnovato oratorio femminile e la scuola materna.

Nel mese di agosto 1981, essendo il soffitto dell'appartamento delle suore in masonite deteriorata, si fa una completa controsoffittatura in gesso.

Il salone-bar dell'oratorio femminile viene ristrutturato e sistemato a sala conferenze e riunioni: Sala Giovanni XXIII.

Nel 1986 si inizia la costruzione di un nuovo ampio salone ricreativo per la scuola materna e per l'oratorio femminile. Viene inaugurato il 26 aprile 1987 da mons. Antonio Barone